Seminari - Convegni per insegnanti

2 Aprile 2004 - Convegno Il quadro comune europeo di riferimento per le lingue

Roma


2, 3, 4 aprile 2004
con il Patrocinio del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca 

Relazioni in plenum

 

Laboratori

    • Definire i bisogni linguistico-comunicativi degli studenti universitari con borse di studio di mobilità, Elisabetta Jafrancesco, Laureata in Filologia romanza e specializzata in Didattica dell'Italiano a Stranieri. Si occupa dell'insegnamento dell'italiano L2 e della formazione di docenti e mediatori interculturali sia in Italia che all'estero. Lavora presso l'Università di Firenze e collabora con il Centro di Eccellenza dell'Università per Stranieri di Siena. È autrice di articoli su questioni inerenti alla glottodidattica e di testi per l'insegnamento dell'italiano L2 per adulti e per adolescenti. Si occupa in particolare del testo narrativo a carattere fiabesco, di lingue specialistiche, di questioni legate alla comprensione del testo. È redattrice del bollettino "Didattica e Classe Plurilingue" dell'associazione ILSA.
      Un'analisi delle prove di comprensione orale e di lettura nelle certificazioni come L2 e considerazioni sui materiali didattici in base ai determinati livelli, Andras Salusinszky
    • Modelli di curricolo e sillabo per gli immigrati in Italia, Carla Bagna, Laureata in Lingue e Letterature Straniere, con una tesi di Glottodidattica, presso l'Università di Pavia, ha conseguito un dottorato di ricerca in Didattica dell'Italiano a Stranieri all'Università per Stranieri di Siena, dove attualmente è assegnista di ricerca. Opera all'interno del Centro di Eccellenza - Osservatorio Linguistico Permanente dell'Italiano Diffuso fra Stranieri e delle Lingue Immigrate in Italia. I suoi ambiti di ricerca sono la linguistica acquisizionale, in particolare le varietà avanzate e quasi-native di italiano L2, il language testing, le tematiche relative alle lingue in contatto.
    • Verificare e valutare l'italiano di stranieri: i livelli iniziali, Sabrina Macchetti, Laureata in Filosofia, è specialista in Didattica dell'Italiano come Lingua Straniera. Collabora con il Centro CILS e con il Centro di Eccellenza per la Ricerca dell'Università per Stranieri di Siena. Attualmente è dottoranda presso la stessa università in Linguistica e Didattica dell'Italiano come Lingua Straniera e svolge una ricerca sul problema della vaghezza nella lingua.
    • Approccio umanistico-affettivo e Progetto italiano, idee pratiche per un miglior uso di questo corso d'italiano per stranieri secondo i principi più recenti della glottodidatica,Telis Marin, Ha studiato lingua e filologia italiana presso le Università degli Studi di Bologna e Aristotele di Salonicco. Attualmente sta concludendo il Master Itals (didattica dell'italiano) presso l'Università Ca' Foscari di Venezia. Ha maturato la sua esperienza didattica insegnando presso varie scuole d'italiano. È autore di diversi testi per l'insegnamento della lingua italiana: Progetto italiano 1, 2 e 3 (libri dei testi), La Prova orale 1 e 2, Primo Ascolto, Ascolto Medio, Ascolto Avanzato, l'Intermedio in tasca, Ascolto Autentico e Vocabolario Visuale - Quaderno degli esercizi ed ha curato la collana Video italiano.
    • Strumenti per la valutazione della competenza linguistico-comunicativa in italiano L2: il Glotto-kit per allievi stranieri. Eleonora Fragai
    • Piero Catizone: Volare, corso di italiano scandito in 4 volumi/livelli, è idoneo come preparazione ai livelli del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue?
      Piero Catizone è, dal 1995 coordinatore didattico presso la Dilit International House, dal 1989 formatore di insegnanti di italiano L2, e dal 1973 insegnante di italiano L2. È coautore di Dimmi!, e delle collane Ma dai! e Volare.
    • Valutare e certificare l'italiano L2: la prospettiva europea, Anna Bandini
    • I materiali didattici dopo il Quadro comune. Quali materiali didattici dopo il Quadro comune? Quali libri di testo? Quali criteri devono aver presente gli insegnanti nello scegliere i materiali? E quali criteri devono seguire gli autori e gli editori di testi didattici nel produrli? Come analizzare e valutare un testo alla luce delle considerazioni del Framework? Questo laboratorio, che si propone come un confronto tra il mondo dell'editoria didattica e il mondo degli insegnanti, cercherà di fornire delle risposte il più possibile concrete a questi quesiti. I partecipanti saranno infatti chiamati a sperimentare alcuni esempi tratti da un nuovo testo didattico di Alma Edizioni, Giocare con la scrittura, al fine di verificare se persegue gli obiettivi indicati dal Quadro comune e nello stesso tempo risulta funzionale alle esigenze dell'insegnamento.
      Carlo Guastalla è insegnante di italiano per stranieri e formatore di insegnanti per l'Officina di Alma Edizioni. È autore dei libri Giocare con la letteratura (Alma Edizioni, Firenze, 2002) e Giocare con la scrittura (Alma Edizioni, Firenze, in uscita a febbraio 2004).

 

          Responsabile dell'organizzazione del Convegno: Christopher Humphris
          [N.B: il ministero ha concesso l'esonero dall'obbligo di servizio per gli insegnanti della scuola pubblica (protocollo n. 3597 del 18/11/03)]
          Date e orario: venerdì 2 aprile 2004 dalle 14.00 alle 18.30; sabato 3 aprile dalle 09.00 alle 18.00; domenica 4 aprile dalle 09.00 alle 13.30.
          Quota di partecipazione: €88