Seminari - Convegni per insegnanti

4 Aprile 2003 - Seminario internazionale Insegnare ad apprendere

Roma


14° Seminario internazionale per insegnanti di lingua; 4, 5, 6 aprile 2003

Premessa
Insegnare ad apprendere. Ma apprendere non è un atto naturale? Che bisogno c'è di insegnare ad apprendere?
In effetti, chiunque decida di imparare una seconda lingua può farlo. Lo fanno milioni di persone. La questione sul tavolo in questa sede è se la velocità di apprendimento è soddisfacente o no, in altre parole se ogni studente sfrutta bene le risorse che ha dentro di sé. A livello aneddotico pare di no: sentiamo frequentemente nelle aule insegnanti commenti quali "si distrae facilmente", "è passivo", "non riesce a ricordare", "non si sforza", "non prende iniziative", "non gli entra in testa", ecc., ecc..
Il seminario assume come tesi che lo studente cambierebbe il suo approccio all'apprendimento se l'insegnante effettuasse determinati cambiamenti, anche piccoli, nel suo modo di insegnare. Il percorso proposto dal Seminario passa attraverso 6 laboratori. Ciascun laboratorio tratterà un momento diverso dell'insegnamento.
In questi laboratori videoregistrazioni di lezioni saranno visionate e analizzate e poi confrontate con altre lezioni videoregistrate in cui è stato chiesto all'insegnante di cambiare un piccolo aspetto del suo comportamento. Si potrà, quindi, valutare l'effetto della modifica nel modo di insegnare e poi discutere l'eventuale applicabilità o meno di un tale cambiamento nelle tante realtà dei partecipanti al seminario. Inoltre, saranno presentati dati empirici raccolti riguardo alle convinzioni sia di studenti che di insegnanti prima e dopo tali sperimentazioni. Si rifletterà su che cos'è che fa cambiare una convinzione. Saranno presentate tattiche, strategie, trucchi per evitare problemi o "resistenze" da parte degli studenti per aiutare chi, dopo il Seminario, vorrà sperimentare nelle proprie classi.

Relatori


Laboratori condotti dagli insegnanti della Dili International House

  • La revisione degli elaborati scritti (l'autocorrezione, la revisione fra pari, l'editing) può essere fatto con maggiore rigore? Versione video
  • L'uso della madrelingua in classe può scomparire per volontà degli studenti stessi? Versione video
  • Una particolare domanda "aperta" posta durante una riflessione complessa sulla grammatica può aumentare sensibilmente il livello di attenzione in classe?
    Che effetto ha sull'impegno allo studio se richieste da parte degli studenti di schemi morfologici vengono "rigirate" agli studenti stessi?
  • Aumenta la fiducia nelle proprie capacità se in un lavoro complesso sulla grammatica si gioca contro l'insegnante con la possibilità limitata di "comprare"  informazioni.
  • Stabilire una norma, un rituale, può rendere accettabile un'attività didattica ritenuta dagli studenti utile ma poco divertente?


Responsabile dell'organizzazione del Seminario: Christopher Humphris.
Date e orario: venerdì 4 aprile 2003 dalle 14.30 alle 18.30; sabato 5 aprile dalle 10.00 alle 18.30; domenica 6 aprile dalle 10.00 alle 15.00.
Sede: Via Marghera 22 - 00186 Roma - Italia (accanto alla Stazione Termini)
Lingua in cui si è svolto il Seminario: italiano
Quota di partecipazione (compresi due pranzi): € 125
[N.B: il ministero ha concesso l'esonero dall'obbligo di servizio per gli insegnanti della scuola pubblica (protocollo n. 4403 del 8/11/02)]